GLOBAL SIMULETED EMERGENCY TEST-NOVEMBRE 2011

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

GLOBAL SIMULETED EMERGENCY TEST-NOVEMBRE 2011

Messaggio Da ik0zcw il Gio Nov 03, 2011 11:17 pm

Il giorno 12 novembre dalle ore 11 alle 15 locali si svolgerà l'edizione annuale del "Global Set" organizzato dalla IARU secondo le regole tradotte in italiano e riportate su questo messaggio.

Questa prova è rivolta alle stazioni radio dei gruppi che intendono operare in attività di radiocomunicazioni d'emergenza e preferibilmente non ai singoli operatori.

Cordiali saluti
Alberto Barbea IK1YLO
Coordinatore nazionale GAREC-IARU


GLOBAL SIMULETED EMERGENCY TEST-NOVEMBRE 2011

Sabato 12 novembre 2011 dalle ore 11 alle ore 15 Local Time

La Regione 1 della IARU invita le stazioni HQ delle società membri della IARU e le stazioni dei gruppi operativi nelle comunicazioni d’emergenza a partecipare alla sessione del Global Simuleted Emergency Test che si svolgerà il 12 novembre 2011 dalle ore 11.00 alle 15.00 ora locale.

Le operazioni si svolgeranno nelle vicinanze del CoA ,cioè Centro di attività sulle frequenze degli 80-40-20-17-15 mt. (+-QRM).

Questa esercitazione si differenzia dalle precedenti perché non verranno attivate tutte le stazioni del mondo nello stesso orario ma secondo l’ora locale.

Questa significa che alcune stazioni dovranno aspettare che le stazioni HQ saranno in aria per trasmettere i loro messaggi, ma questo riduce le interferenze che potrebbero verificarsi tra Regioni.

Gli obiettivi del test sono:

1. aumentare l’interesse comune per le comunicazioni in emergenza

2. valutare l’utilizzo delle frequenze CoA attraverso le Regioni ITU

3.sviluppare la pratica per le comunicazioni in emergenza

4.e la pratica alla ritrasmissione dei messaggi utilizzando tutti i modi

Quindi si ricorda che questo non è un contest,ma un esercizio di comunicazioni in emergenza per sviluppare la pratica necessaria a creare una rete internazionale d’emergenza.

I messaggi possono essere passati sia in fonia (SSB),che in DATI o CW come dettagliato di seguito

Trasmissioni in fonia

Ogni Regione IARU avrà una stazione HQ che opererà in fonia come di seguito:

REGIONE 1 -TBA

REGIONE 2 -YV5RNE

REGIONE 3 -TBA

Le stazioni HQ saranno QRV dalle 11.00 alle 15.00 nel loro QTH su tutte le frequenze CoA delle loro Regioni +- QRM come di seguito riportato:

Regione 1 Regione 2 Regione 3

3760 3750-3895 3600

7060/7110 7060/7240-7290 7110

14.300 14.300 14.300

18.160 18.160 18.160

21.360 21.360 21.360

Le stazioni che vogliono partecipare sono invitate a registrasi presso i Coordinatori Nazionali, (che per l’Italia è: Alberto Barbera :IK1YLO barbera@rnre.eu

La lista completa dei coordinatori nazionali è riportata su:

Regione 1 : bit.ly htGhy

Regione 2 : http://www.iaru-r2.org/emergencies/

Regione 3 : http://www.iaru-r3.org/dcom/r3dcom-com.htm

Se il vostro Paese non ha un Coordinatore nazionale, siete invitati a contattare il coordinatore regionale attraverso i siti sopra indicati.

La lista delle stazioni partecipanti sarà disponibile al sito: bit.ly tRo96j

Le stazioni partecipanti dovranno chiamare ‘CQ GLOBALSET’

fornendo il loro nominativo e l’organizzazione d’appartenenza ARES,RAYNET,NETMAR..,

(per l’Italia :RNRE,ARI ..)

Formato dei messaggi

Ogni stazione partecipante invierà i messaggi alla stazione HQ Regionale, composti usando le Procedure IARU HF delle Operazioni d’Emergenza Internazionale, che si possono trovare su

bit.ly 2rrbwW

In questa pagina sono anche riportati i moduli dei messaggi da usare come campione.

Le stazioni possono rilanciare i messaggi ricevuti verso le stazioni HQ Regionali.

Per rispettare le regole delle autorizzazioni,tutti i messaggi debbono essere indirizzati a Greg Mossop G0DUB e debbono provenire da un radioamatore in possesso di regolare licenza.

Ogni messaggio deve avere una lunghezza inferiore a 25 parole e non deve contenere nulla che possa essere interpretato come “reale emergenza” da chi ascolta.

Per esempio quelli relativi a:

· condizioni atmosferiche del luogo dove opera la stazione

· numero di operatori disponibili

· informazioni relative alla stazione

possono essere considerati messaggi accettabili.

Un esempio potrebbe essere:

1 routine ZS6BUU 5 Johannesburg 1100 12 novembre

a Greg Mossop G0DUB

Johannesburg temperatura 15 gradi soleggiato

Da Francois Botha ZS6BUU

Non ci sono limiti al numero dei messaggi ma ciascuno deve avere un unico proprio numero.

Le stazioni HQ Regionali non invieranno messaggi ,ma li riceveranno solamente.

Per evitare QRM alla stazione HQ siete invitati a spostare la frequenza operativa ,vicino a quella CoA in intervalli di 5kHz, per contattare altre stazioni.

Per creare una più realistica situazione,siete invitati a limitare la potenza degli apparati a 100watt.

Siamo in particolare interessati a stazioni operanti in mobile /portatile e/o con alimentazione d’emergenza.

Trasmissione digitale

Le stazioni operanti in modi digitali debbono inviare i messaggi secondo lo stesso formato indicato per la fonia.

Non ci saranno stazione HQ in trasmissione digitale in nessuna Regione,le stazioni operanti in digitale debbono usare le stesse frequenze previste per questo modo nei loro band plan nazionali.

Questo comporta che l’uso “CQ Globalset” e l’indicazione di volere partecipare con tale modalità sia molto importante.

Stazioni operanti in modi strutturati quali Winlink,ALE,PSK debbono inviare i messaggi direttamente a g0dub@winlink.org

Altri modi operativi possono prevedere l’invio del messaggio attraverso due altre stazioni prima di inviarlo a globalset-data@raynet-hf.net

Dove possibile ,sarà inviata una risposta email come conferma del messaggio ricevuto.

Trasmissione in CW

Anche il CW è compreso nelle attività del GlobalSet per aumentare il numero delle stazioni operanti in condizioni difficoltose quando le trasmissioni in fonia o dati sono impossibili.

Non ci sarà nessuna stazione HQ per il CW ,le stazioni in CW possono operare nei dintorni delle frequenze CoA quando il traffico in SSB non è ascoltato.

Le stazioni in CW debbono inviare messaggi secondo lo stesso formato di quelli in fonia ma ad una velocità non superiore ai 15wpm.

Se necessario i messaggi CW possono essere rilanciati attraverso due altre stazioni prima di essere inviato a globalset-cw@raynet-hf.net

Conclusioni

Un modulo per i messaggi è scaricabile da bit.ly /8ZyOTG

per facilitare l’analisi dei messaggi.

Le stazioni sono invitate ad inviare il solo log dei messaggi senza il loro contenuto.

E’ risaputo che esiste un ritardo significativo nell’invio dei logs.

In ogni caso siete invitati a spedire i vostri logs al più presto corredati da commenti, foto e suggerimenti per i futuri test. a : globalset08@raynet-hf.net

in modo che le informazioni possano essere utilizzate come report dell’evento.

Ringraziandovi per il vostro contributo alle comunicazioni d’emergenza

Greg Mossop G0DUB

IARU Regione 1 Coordinatore comunicazioni d’emergenza.


Traduzione in italiano a cura del coordinatore nazionale per l’Italia

Alberto Barbera IK1YLO

Raggruppamento Nazionale Radiocomunicazioni Emergenza

http://www.rnre.eu
avatar
ik0zcw

Numero di messaggi : 465
Età : 56
Localizzazione : Rocca di Papa (Roma)
Data d'iscrizione : 28.11.07

Vedi il profilo dell'utente http://www.ik0zcw.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum