Bufala 2011: 145.800 C.I.S.A.R. a Roma ?

Andare in basso

Bufala 2011: 145.800 C.I.S.A.R. a Roma ?

Messaggio Da ik0zcw il Ven Gen 21, 2011 11:54 am

BUFALA 2011: 145.800 C.I.S.A.R. a ROMA?



L'altro ieri, dopo poche ore dalla diffusione nella capitale di un segnale a 145.800 MHz, le compagnie telefoniche ed i servizi di telecomunicazioni sono andati completamente in Tilt, alla luce delle numerose segnalazioni di radioamatori scandalizzati da tale attivazione.

Nel panico generale, però qualcuno ha sbadatamente ed erroneamente associato tale segnale ad impianto CISAR.

Il nostro sodalizio, benchè non coinvolto direttamente da tale attivazione, (ricordiamo che in Italia ogni singolo radioamatore, associato o meno, può farla), ha comunque ritenuto di mediare il tutto, risolvendo al momento l'odierna questione, in maniera brillante ed amichevole per il bene di tutti i radioamatori italiani , come dal 2006 riesce sempre a fare.

73

GIuseppe IW5CGM


per chiarire

Nella giornata di mercoledì, è stato rilevato su ROMA un segnale a 145.800, nella classica configurazione a ponte con tanto di regolare nominativo Ministeriale emesso in fonia. Tale segnale, giungendo temporalmente in un periodo di recente discussione sull'argomento, pare, (ma senza riferimenti concreti),abbia innescato manifestazioni di scandalo, sicuramente giustificate ma del tutto prive di fondamento per chi ha ritenuto di associarlo direttamente al CISAR.
Difatti la nostra associazione da tempo, non richiede autorizzazioni su frequenze che possano avere interferenze di sorta, ed il segnale a 145.800 come ben sappiamo, è il down link della stazione spaziale iSS, tutto ciò a prescindere dal riconoscimento della ripartizione IARU, e come la pensiamo oggi è stato ben definito dal VicePresidente Mauro IW3ROW nel proprio"punto di vista" di giorni addietro.

Che si possa usare quella frequenza, dal punto di vista legale è scontato, e per ricordarlo a chi oggi si scandalizza, essendone tra l'altro la stessa causa... anche il CISAR anni addietro ne aveva una: ricordiamo il famoso impianto di Serra San Quirico, che però trasmetteva a 145.200 e riceveva a 145.800. Poi, se la memoria non mi inganna, con il cambio dirigenziale del 2006, della linea associativa e della ripartizione interna delle frequenze, questo è stato variato nel piano UHF, essendo adibito a Link Nazionale fonia.

Tornando al caso odierno, come dicevamo il CISAR, benchè non coinvolto direttamente nell'attivazione in oggetto, ha ritenuto di prendere posizione, cercando di sensibilizzare il manutentore, proprio socio con propria autorizzazione, sulle problematiche contingenti e sul buon senso tecnico, che si è mostrato all'oscuro delle discussioni dei giorni scorsi.

Vi è da dire che la sua intenzione era solo quella di sanare una situazione di interferenza già nota da tempo, riferita a due impianti operanti in Lazio e in Toscana, ed auspicata da molti OM di diverse associazioni.
l'Ham spirit al momento ha prevalso, e tale segnale non c'e' più, ma non solo, probabilmente da questa esperienza nascerà una collaborazione interassociativa atta a risolvere questa questione, ed impiantare basi per attività congiunte.
Con la speranza di aver fatto contenti tutti, anche chi ha protestato, avendo egli stesso impianti con frequenze non IARU e su quelle adibite a satelliti, grande ed ennesima conferma della propria illustre coerenza...,e mi domando: come farà oggi di nuovo a gridar sventura?

Grande CISAR, sempre più in alto...


73

Giuseppe IW5CGM
avatar
ik0zcw

Numero di messaggi : 471
Età : 57
Localizzazione : Rocca di Papa (Roma)
Data d'iscrizione : 28.11.07

Visualizza il profilo http://www.ik0zcw.it

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum